La Bassanese La Bassanese
x
x
Martedì 10 Dicembre 2019 ore 15:24
Richiesta Libro x x Cerca Libro
Categorie Libri x Confezione regalo Cartoleria
Ricerca personalizzata


Indietro
  

Titolo: La strage degli innocenti. Perché Piazza Fontana è senza colpevoli
Autore: Gianfranco Bettin, Maurizio Dianese
Editrice: Feltrinelli
Pagine: 256
Prezzo: 17,00
Prenota il libro
Regala
Venezia, fine anni sessanta. Tutti i misteri irrisolti del capitolo più buio e violento della storia italiana vengono da qui. Il terrorismo di estrema destra di Ordine nuovo, l`ufficio Affari riservati del ministero dell`Interno, i servizi se- greti militari, le stragi, gli omicidi e la strategia della tensione nel quadro della Guerra fredda sono i tasselli che ancora oggi la giustizia non è riuscita a comporre nel quadro definitivo della verità processuale. Gianfranco Bettin e Maurizio Dianese nel 1999 avevano pubblicato La strage, un libro rivoluzionario che per la prima volta portava l`origine di questa trama labirintica nel Veneto profondo. Un libro scomodo, che costò loro anche una querela per diffamazione da parte di Delfo Zorzi. Da allora Bettin e Dianese non si sono mai fermati. E oggi ritornano a parlare della strage impunita, lunga ormai cinquant`anni. Pur consapevoli del "contesto", vanno ancora una volta a Mestre, a Paese, a Spinea, ad Arzignano e attraversano la nebbia della provincia di Padova, di Vicenza e di Treviso. Perché è qui che bisogna tornare per cercare le ragioni della morte di diciassette persone alla Banca nazionale dell`Agricoltura di Milano il 12 dicembre 1969 e di otto persone a Brescia in piazza della Loggia il 28 maggio 1974 e delle vittime di altre stragi ancora. Gli esplosivi di quelle bombe vengono dal Nord-est. Come gli assassini, che vi si muovono per anni indisturbati e feroci, impuniti. Stragisti innocenti. Questo libro racconta come si genera il mostro di una strage rimasta senza colpevoli, che continua a tormentare la memoria italiana.
Indietro
  x
x x
 
   
x Incontri Senza Censura Vai x x Vai

x
x