Recensione

Cinque secoli di scoperte nelle vite straordinarie di naturalisti, genetisti e botanici. Tutti accomunati dalla passione per le piante, gli alberi, l'agricoltura, la genetica. Per esempio Charles Darwin, che identifica la farfalla che può impollinare soltanto un tipo di orchidea. Leonardo da Vinci, che si dedica allo studio della filotassi (la disposizione delle foglie per catturare la luce solare). E cosa dire della tragica storia del genetista russo Nikolai Ivanovich Vavilov che seleziona in laboratorio il super-chicco che sfamerà milioni di contadini, cade vittima delle purghe di Stalin e muore di fame nell'assedio nazista di Leningrado? Il libro racconta inoltre l'incredibile vita di George Washington Carver, il primo nero americano laureato in agraria che inventa un rivoluzionario sistema di coltivazione delle arachidi. Presenta Federico Delpino, il più importante botanico italiano dell'800, che studia la stupefacente collaborazione tra piante e formiche. Narra vita e opere di Charles Harrison Blackley che, a rischio della propria incolumità, scopre l'origine della febbre da fieno. E di tanti altri scienziati che hanno cambiato le nostre idee sull'universo in cui viviamo.
Indietro