Recensione

Nelle sue mani

Titolo: Nelle sue mani

Prenota il libro
Regala

Elodie è una donna di trent`anni soddisfatta, ama il suo lavoro, ama il marito e il figlio ancora piccolo, e ama la città in cui vive, Parigi. Ma un giorno in tribunale i suoi occhi incrociano lo sguardo penetrante ed enigmatico di un uomo, un collega avvocato, e Elodie sente di non potersene staccare. Quell`uomo, che non avrà mai un nome, la invita a trovarlo a casa perché ha qualcosa da insegnarle. Inizia così a esercitare su di lei un potere irresistibile e assoluto, che per Elodie è fonte di piacere e di sofferenza. Sotto questa specie di magia, lei scopre a poco a poco il suo eros, il bisogno della carne e il potere delle parole, in una relazione ossessiva di pura sottomissione. Il pensiero di quell`uomo invade tutta la sua vita, quello che lui le dice, ma soprattutto quello che lui le chiede. E` stregata dalla sua pelle, dalla sua voce, dai suoi ordini. Dalle parole che lui sembra aver scelto solo per lei, parole che bruciano come secche frustate. Il piacere, doloroso e totalizzante, è nell`esistere per lui. Ma Elodie, per quell`uomo, cos`è: una donna? Un`amante? Un corpo? Elegante quanto diretto, calato in una scrittura secca e affilata che non va in cerca di facili effetti, in bilico tra realtà e finzione, "Nelle sue mani" è il racconto di una donna che sceglie, che proprio nel sottomettersi si affranca da tutte le costrizioni. Perché la vera libertà è la scelta di amare, o come ha scritto Montaigne, "è potere ogni cosa su se stessi". Nel prendere coscienza della propria sfera passionale, la donna che qui si confessa compie di fatto un gesto di libertà, rompendo le catene che tengono costretto il cuore e mettendo fine al suo tormento. Quel che succede dopo è senza scampo, splendido e terribile a un tempo. Libro scandalo in Francia, come sempre succede quando si penetra in questi territori, "Nelle sue mani" è un libro che entra di diritto in una grande tradizione, quella che in tempi recenti ci ha dato romanzi come "Le età di Lulù", "Il macellaio", "Passione semplice".
Indietro