Recensione

Come ogni anno il re dei vignettisti italiani, disegna con arguzia e 'sense of humor' il ritratto di un'Italia sempre in bilico tra la farsa e il ridicolo. Con le sue vignette graffianti, ma anche affettuose, svela i lati più inconsueti e paradossali dell'attualità nazionale e internazionale, prendendo di mira politici, vip, soubrette e tutti quei personaggi che hanno segnato la cronaca dell'anno appena trascorso.
Indietro