Recensione

"Cinquanta isole dove non sono mai stata e dove mai andrò." Un racconto per immagini e parole suddiviso in cinquanta brevi capitoli. I protagonisti sono pezzi di terra circondati dalle acque e sperduti negli angoli più remoti dei nostri oceani. Ogni isola ha una sua storia, un dettaglio che la rende unica e degna di attenzione. Se non altro perché anche noi, come l'autrice, abbiamo la certezza che quelle isole non le vedremo mai, nemmeno con Google Earth (alcune infatti sono introvabili). Ogni isola è un racconto nuovo, a comporre un vero e proprio atlante con le indicazioni di latitudine e longitudine, le distanze dalle coste più vicine, il numero di abitanti (ammesso che ci siano) e una bellissima rappresentazione grafica. È quindi prima di tutto un piacere sfogliare queste pagine, un ritorno al passato per tutti coloro che, consultando gli atlanti, hanno imparato a conoscere il mondo.
Indietro