Eventi & incontri di marzo 2024.

Ecco gli appuntaemnti di marzo 2024 organizzati dalla libreria La Bassanese. 

SABATO 2 MARZO ORE 17 - AUDITORIUM VIVALDI - CASSOLA

Sabato 2 marzo alle ore 17 il dott. Franco Berrino incontra il pubblico all'Auditorium Vivaldi di Cassola. L'evento, organizzato da Fondazione AIDA, Comune di Cassola, è l'occasione per la presentazione del suo ultimo libro “Fermare il Tempo”, edito da Solferino. Il Dottor Franco Berrino traccia le istruzioni per intraprendere un’alimentazione consapevole ed evitare di ammalarsi. Un volume ricco di ricette e consigli di salute per accorgersi tutti i giorni della bellezza della vita. Al termine dell'incontro sarà possibile acquistare i libri e firmacopie con Franco Berrino, in collaborazione con libreria La Bassanese.  Franco Berrino è medico, patologo, epidemiologo, è stato a lungo direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano. Autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche è noto a livello internazionale per i suoi studi che indagano la stretta relazione tra alimentazione e sviluppo del cancro. Stimola il dibattito con Franco Berrino la giornalista Federica Augusta Rossi.

INGRESSO LIBERO (fino a esaurimento posti). SABATO 2 MARZO ORE 17.00.


DOMENICA 3 MARZO 2024 ORE 17.45 IN LIBRERIA LA BASSANESE. 

GENITORI, FIGLI E SOCIAL. EDUCARE AI TEMPI DI TIK TOK E ONLYFANS.
INCONTRO CON LA DOTT.SSA ILENIA BOZZOLA.

In collaborazione di Ass. Essere Mamme a Bassano e dintorni.
Si può usare il web in modo positivo? Sappiamo come funzionano le nuove chat e i nuovi social? Sapete i rischi che ogni giorno i nostri ragazzi corrono nelle nuove piattaforme web? Conoscete i pericoli, anche fisici, all’uso prolungato dei vari device?  
Mai come oggi una navigazione poco consapevole del web - soprattutto dell’universo social - espone i ragazzi e i genitori a rischi di varia natura. I social, soprattutto le nuove piattaforme, ci nascondono rischi pesanti - specie di natura sessuale - come cyberbullismo, sexting e dipendenze online. Con la dott.ssa Ilenia Bozzola, psicologa e psicoterapeuta costruttivista, collabora da tempo con molte scuole che chiedono il suo intervento, presenteremo il suo nuovo lavoro Genitori social ai tempi di tik tok e Onlyfans pubblicato da Homeless Book con il dott. Andrea Bilotto e la dott.ssa Costanza Galante.  Questo incontro vuole supportare i genitori ad aiutare i propri figli compiendo un’approfondita ricognizione sui social più e meno conosciuti, evidenziandone insidie e risvolti potenzialmente pericolosi. Un incontro ideale per genitori, educatori e insegnanti in cerca di risposte concrete per accompagnare i ragazzi in sicurezza sul web.  Stimola l'incontro il prof. Leonardo Campesato.  Ingresso libero fino a esaurimento posti consigliata la prenotazione a 0424 521230 o www.labassanese.com.

VENERDI’ 15 MARZO ORE 18. LIBRERIA LA BASSANESE 
LA GRANDE GUERRA: IL DESTINO DI FELICE.
“se serve, il Piave deve portare acqua alta e cattiva, per dar man forte a respingere gli austriaci, quando arriveranno. Il Piave mica può stare con il culo su due careghe; il Piave è tricolore!”

Una storia della grande Guerra raccontata con gli occhi di don Felice, un sacerdote, cappellano militare che supporta i soldati sulla linea del Piave, dopo Caporetto. Quel Piave che, a quel tempo, separava l'esercito italiano da quello austro-ungarico.  Ospite in libreria La Bassanese Lorenzo Panizzolo, autore del libro Il destino di Felice, scrittore, una carriera pubblica fino a diventare comandante della Polizia locale di Padova. La guerra è un dramma che colpisce le vite, le cose e le regole; i sentimenti e la ragione, insomma ci trasforma. Il romanzo descrive con grande rigore la vita dei soldati e dei loro ufficiali, la terribile situazione nelle trincee, la paura e il coraggio di chi deve difendere il fronte, i sentimenti della gente semplice e anche di quella più colta come i comandanti, ma il libro è anche una tenera e casta storia d’amore.  La guerra sospende il tempo, ci porta a vivere per l'oggi e non per il futuro. Chi torna sarà quello di prima?  Un incontro e un libro che esplora l'animo, i sentimenti e i segreti di chi la guerra l’ha vissuta in prima persona.  Ingresso libero fino a esaurimento posti consigliata la prenotazione a 0424 521230 o www.labassanese.com.

VENERDI' 22 MARZO 2024 ORE 18 IN LIBRERIA LA BASSANESE. 

LA RAGAZZA DEL MARE. IL VIAGGIO DELLA SPERANZA DALL'AFRICA ALL'ITALIA CON CHI L'HA VISSUTO.
INCONTRO CON LOVETH KINGSLEY.
«Dio, aiutami. Farò tutto quello che mi mostrerai nella tua infinita generosità, te lo prometto, ma ora salvami, ti prego. Ho solo sedici anni e non posso morire così.»

In anteprima assoluta a Bassano del Grappa ascolteremo la viva voce di chi ha affrontato il terribile viaggio come migrante dalla Nigeria all’Italia, tra violenze, paure, false promesse e un viaggio terrificante che forse solo in parte il film “Io, Capitano” ha fatto conoscere a molti. Ma quello era un film…

Ospite in libreria La Bassanese la giovane Loveth Kingsley che a soli 16 anni ha affrontato il terribile viaggio della speranza e lo ha raccontato nel libro La ragazza del mare, edito da Piemme. In Nigeria, Loveth aveva una famiglia, amici, una vita ordinaria ma già scritta: presto avrebbe dovuto smettere di andare a scuola, sposarsi, diventare madre. Ma lei, come tante ragazze della sua età, aveva sogni più grandi: voleva studiare, essere libera. Ma sarà questa fame di un futuro migliore a portarla dritta nella trappola di chi, senza scrupoli, approfitta dell'ingenuità e della disperazione altrui per arricchirsi, spingendola attraverso il deserto e il Mediterraneo. Loveth ha imparato sulla propria pelle cosa significhi avere paura, fame e sete, cosa sia la violenza, che aspetto abbia la morte. Noi possiamo immaginarlo? La ragazza del mare è una storia che merita di essere ascoltata e letta. Stimola l’incontro il prof. Gianni Zen, educatore di riferimento del nostro territorio. 
Loveth vive a Torino e ha ventitré anni. Dopo aver affrontato come migrante il terribile viaggio dalla Nigeria all'Italia, da sola, a soli sedici anni, oggi ha deciso di raccontare la propria storia. Ingresso libero fino a esaurimento posti consigliata la prenotazione a 0424 521230 o www.labassanese.com.